Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Progetti I progetti
Azioni sul documento

I progetti


Patto dei Sindaci / PAES

patto.jpgL’obiettivo finale è di grande portata: ridurre le emissioni e i consumi energetici e aumentare l’uso delle rinnovabili di oltre il 20% entro il 2020. Nel dicembre 2013 la firma, da parte dei 12 sindaci delle amministrazioni coinvolte, del Patto dei Sindaci che ha dato il via al primo PAES d’area del Veneto, realizzato in meno di sei mesi e presentato l'8 maggio 2014. Un documento di programmazione condiviso - realizzato con il sostegno della Camera di Commercio, il supporto della Regione Veneto e del consorzio per lo Sviluppo della bioedilizia come partner tecnico - che supera i confini comunali e definisce gli interventi da qui al 2020, con la volontà di stimolare una nuova fase di sviluppo culturale ed economico.
Per maggiori informazioni clicca qui




Masterplan mobilità lenta

trevisana.jpgFare della Pedemontana del Grappa e dell’Asolano una meta privilegiata per i cicloturisti, questa la sfida proposta dal Masterplan della Mobilità Lenta da cui nasce il progetto di realizzazione di un Parco Ciclabile. Il Piano è frutto di un lavoro di ricerca affidato dall’Ipa agli architetti Fiorenzo Bernardi e Michele Potocnik e all’urbanista Filippo Tombolato, che si sono dedicati alla ricognizione dei percorsi ciclabili esistenti o in fase di progetto e delle strade a bassa percorrenza veicolare, che ben si prestano alla fruizione cicloturistica. Assieme alla ricognizione dei percorsi secondo criteri di sicurezza e accessibilità, attrattività paesaggistica e culturale, il Masterplan propone le arterie principali per visitare il territorio in bicicletta, ma anche gli interventi di valorizzazione e i servizi di accoglienza.
Per maggiori informazioni clicca qui



Cultura 2.14

Vacanze-dellanima-02-1.jpgSi chiama Cultura 2.14 il percorso partecipato promosso dall’Ipa Diapaso per arrivare alla costruzione di un piano culturale d’area. La scommessa è quella di fare della cultura un motore dello  sviluppo del territorio. Il primo progetto pilota si è chiuso a luglio 204 con esiti interessanti, il calendario territoriale ha infatti messo in relazione tre diversi eventi – la stagione teatrale Centorizzonti, il Festival Vacanze dell’anima, due manifestazioni diffuse nell’intera area e in comuni limitrofi, e la mostra Le Grazie del Museo Canova a Possagno. Sono cresciuti i Comuni coinvolti ed i tre eventi hanno realizzato alcuni appuntamenti in collaborazione tra loro. Il secondo passo è la publicazione di un'open call per la ricognizione dei progetti culturali che si candidano a diventare progetto di territorio, la prospettiva per il 2015 si concentra su un rafforzamento del lavoro di coordinamento dell’IPA rispetto al programma culturale, mettendo insieme la vocazione turistica e quella culturale dell’area. Per maggiori informazioni clicca qui



Accordo per la gestione unitaria del Massiccio del Grappa

sacrario grappaUna regia condivisa per la tutela e la valorizzazione del Massiccio del Grappa: questo il contenuto dell’accordo siglato il 15 maggio 2014 fra tre Ipa e tre Comunità Montane. L’accordo, che apre una pagina nuova nella gestione del territorio, è stato siglato dalle IPA - Pedemontana del Grappa e Asolano, Pedemontana del Brenta e Prealpi Bellunesi - e dalle Comunità Montane - del Grappa, del Brenta e del Feltrino. L’impegno immediato riguarda la definizione di un “parco progetti” che individui gli interventi prioritari e favorisca l’accesso ai finanziamenti, sfruttando anche le opportunità aperte dai fondi UE. Turismo, ambiente e infrastrutture i tre assi principali su cui si concentrerà l’azione congiunta dei sei enti.
Per maggiori informazioni clicca qui


Marchio d'area

asolo_homeUn concorso di idee per disegnare un marchio d’area che identifichi il territorio della Pedemontana del Grappa e dell’Asolano: destinatari della proposta dell'Ipa “Un marchio per il tuo territorio” sono gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado. L'iniziativa nasce dall'esigenza ridefinire il territorio attraverso un marchio che possa avere una valenza di promozione turistica, contribuendo al tempo stesso al rafforzamento del senso di appartenenza fra i cittadini. Il concorso di idee è anche occasione per diffondere  la conoscenza del territorio e dell’Ipa, ente che di fatto rappresenta l’unico livello decisionale che riunisce soggetti pubblici e privati e appare destinato ad assumere una rilevanza crescente come luogo di sintesi dello sviluppo locale. Per maggiori informazioni clicca qui


Vai ai progetti precedenti




Realizzato con Plone

Questo sito è conforme ai seguenti standard: